OdorPrep H2020 sarà protagonista a Trieste, capitale italiana ed europea delle tecnologie per la caratterizzazione degli odori per una settimana. 

Nella settimana entrante, tra il 19 ed il 22 febbraio, Trieste ospiterà una serie di eventi che portano nel capoluogo giuliano i migliori tecnici, esperti e ricercatori italiani ed europei che si occupano della caratterizzazione di odori nell’ambiente.

Lunedì 19 Febbraio 2018 all’Auditorium del Museo Revoltella alle ore 14 si terrà il convegno/workshop “Stato della scienza e tecnologia e problemi aperti sulla caratterizzazione e gestione delle molestie olfattive” cui sono iscritti oltre 100 partecipanti provenienti da tutta Italia, con presenza di importanti aziende anche del nostro territorio.

Sono attesi i saluti introduttivi del Magnifico Rettore dell’Università di Trieste, Prof. Maurizio Fermeglia e del Direttore Generale di ARPA Friuli Venezia Giulia e vice presidente del Sistema Nazionale di Protezione Ambientale (SNPA) Luca Marchesi. Relazioni da Laura Capelli del Politecnico di Milano, da Magda Brattoli di ARPA Puglia, coordinatore del gruppo di lavoro del SNPA che si occupa di questi temi, dal Ton van Harreveld, coordinatore di due gruppi di lavoro del Comitato Europeo di Normazione (CEN), da Andrea N. Rossi, coordinatore del gruppo di lavoro ad hoc sugli impatti olfattivi di UNI, Ente Italiano di Unificazione e da Ivano Battaglia, coordinatore del progetto industriale europeo H2020 “OdorPrep”.

Seguirà una tavola rotonda in inglese con  partecipazione anche degli esperti del Comitato Europeo di Normazione attivi su queste tematiche, provenienti da Italia, Danimarca, Germania, Francia, Olanda, Belgio, Gran Bretagna e Spagna e di Anna Menini, fisico e professore di fisiologia alla SISSA, per confrontare le migliori esperienze su queste tematiche ed identificare priorità di studio ed azione.

Martedì 20/02 al Savoia Palace inizieranno i lavori del gruppo di lavoro TC264/WG41 del CEN sul monitoraggio strumentale delle sostanze odorigene (“nasi elettronici”), mentre nel pomeriggio di mercoledì 21/02 inizieranno i lavori del WG2, che si attende licenzi – dopo 6 anni di lavori – l’atteso aggiornamento della norma tecnica europea EN 13725:2003, per la determinazione della concentrazione di odore tramite olfattometria dinamica.

Organizzano gli eventi il Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche (DSCF) dell’Università di Trieste e l’Ordine Regionale dei Chimici del Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione della Divisione di Chimica dell’Ambiente e dei Beni Culturali, il patrocinio di ARPA FVG e del Consiglio Nazionale dei Chimici, il contributo del Comune di Trieste, di Lab Service Analytica srl e di ARCO SolutionS srl, spin off del DSCF.